BIOGRAFIA

Carlo Bonomelli, nato alle pendici dell'Adamello, in Valle Camonica (BS)
negli anni '80 del secolo scorso. Artista poliedrico, fin dalla prima
infanzia ama spaziare tra le varie arti più o meno consapevolmente.
 Musicalmente autodidatta, nei primi anni '00 prende parte a diversi
progetti musicali dai generi più disparati (e disperati). Nel 2007
inizia il suo progetto solista e durante un viaggio in Nepal riceve
in dono il nome di battaglia Kamal. 

Inizia la produzione dei primi (più o meno indecenti)  demo (rigorosamente
autoprodotti in cantina).  

Nel 2010 si trasferisce in Australia e dopo aver girovagato per qualche
anno tra Australia e Asia, nella primavera del 2013 torna in Italia e
inizia a registrare il suo primo album ufficiale "La bacchetta
magica e altre storie ...", seguito dall'EP in lingua inglese
molto maccheronico (registrato con lo pseudonimo di Carlones Kamal)
"Don't Think too Much" (2015) e successivamente dall'album
"2017. Aborigeni Italiani" (2017). Nel 2016 pubblica,
utilizzando il suo nome di battesimo, il singolo-videoclip “La
Pillola anti crisi” prodotto da Palbert. Nel 2017 pubblica anche
(solo in formato digitale) “Leggende della Valle Camonica vol.1”:
un lavoro strumentale di carattere sperimentale completamente
realizzato in solitudine utilizzando strumenti più o meno
convenzionali, utilizzato altresì all'interno di una installazione
artistica della pittrice Francesca Cocchi.  Nell'estate del 2019 esce
l'EP digitale (poi stampato con l'aggiunta di un paio di bonus tracks
nel 2020) “Trittico esistenzialista #1” in contemporanea al
singolo e videoclip del brano “Morire”. 

Fatta esclusione per il corrente anno 2020, la sua attività concertistica
è stata in questi anni piuttosto fitta (seppur rimanendo
prevalentemente nell'underground più becero), portandolo un po' in
giro per tutta Italia ma non soltanto, anche in Portogallo, Bulgaria,
Lettonia, Romania e Svizzera.
 
Vive e lavora tra la Valle Camonica e il resto dell'Universo attualmente
conosciuto.

Nessun commento:

Posta un commento